Online il sito www.chefollia.it

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Promotrice del progetto è la cooperativa sociale Era del gruppo Gesco, da anni impegnata in azioni di cura, sostegno e inclusione di persone interessate da disagio mentale, sociale o da problemi di dipendenza.

 

sitoChe Follia è un social bazar: Il primo a Napoli.  Una scintillante vetrina nel cuore del centro storico di Napoli in Via dei Tribunali, 308 che ospita le produzioni più belle e originali provenienti dai circuiti della solidarietà e del sostegno alle fragilità.

È la folle idea di alcuni operatori della riabilitazione psichiatrica di portare fuori dai laboratori riabilitativi le cose e le persone, alla conquista del mercato!

É il luogo dove è possibile apprezzare la bellezza e la qualità di prodotti rigorosamente hand made, stringere personalmente la mano a coloro che li hanno realizzati, acquistare qualcosa di unico, contribuire alla realizzazione di un sogno: Il sogno di chi, ogni giorno, si impegna per l’inclusione e lotta contro stigmi e pregiudizi. Chi condivide questi valori troverà in Che Follia il luogo ideale dove fare acquisti all’insegna della responsabilità, della solidarietà, dell’ecosostenibilità.

Che Follia è anche il luogo in cui si restituisce centralità ai protagonisti delle storie che racconta: gli utenti dei laboratori riabilitativi. Lo fa offrendo loro la possibilità di vivere attivamente la vita del negozio secondo un percorso di formazione e preparazione al lavoro volto a costruire ponti verso l’inclusione.

A Che Follia l’arte incontra il mercato, le Persone trovano il proprio talento, l’artigianato di qualità si arricchisce del valore della solidarietà.

Che Follia: vendiamo qualità, raccontiamo storie, regaliamo emozioni.

 

logoera mini

 


Opera in strutture pubbliche e private gestendo servizi residenziali e semiresidenziali tra cui Servizi Intermedi Residenziali (SIR) e Centri Diurni Riabilitativi /CDR) nell'Area Psichiatrica, nell'Area Dipendenze, Comunità di Accoglienza e Centri Diurni per Anziani.