Arte Reclusa. 4-14 aprile 2018

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Importante iniziativa a Napoli. Al Maschio Angioino “Arte reclusa, libera arte”, una mostra di manufatti e oggetti prodotti in condizione di reclusione fisica e psichica. Aperta dal 4 al 14 aprile nelle Antisale dei Baroni.

 L’evento ripete, per il secondo anno consecutivo, l’esposizione delle evasioni dell’espressione dai territori in cui si trova reclusa. In mostra ci sono, appunto, manufatti e costruzioni, dipinti e innovazioni che nascono nello spazio della reclusione e dell’ambito dei Servizi della Salute Mentale. Una esposizione grazie alla quale si mostra la connessione tra creatività e stato mentale.

Il materiale di cui è composta la mostra nasce dai laboratori delle strutture detentive e dalle esperienze degli utenti dei Dipartimenti di Salute Mentale del territorio campano ed emerge da quella zona di confine che divide gli antinomici concetti di norma e suo contrario, di libertà e chiusura, di malattia e salute, di repressione e volontà di esprimersi.

Le opere sono state selezionate da una commissione composta dallo psichiatra Adolfo Ferraro, dalla storica dell’arte Aurora Spinosa, dall’artista Lello Esposito, dal sociologo Adolfo Fattori, dalla psichiatra Rossana Caivano e dalla coordinatrice del progetto Amalia Fanelli. Sono state visionate nei penitenziari napoletani di Poggioreale, Secondigliano, in quello di Benevento, di Santa Maria Capua Vetere, di Pozzuoli, presso i centri diurni di riabilitazione psichiatrica del Dipartimenti di Salute Mentale della ASL Napoli 1 Centro e dei Dipartimenti del territorio campano.

Anche altri appuntamenti nell’ambito della stessa iniziativa. Quattro tavole rotonde.

  • Giovedì 5 aprile dalle 9:30 alle 13:30 “Contenere e Curare. Il disagio psichico in carcere”;
  • Sabato 7 aprile dalle 9:30 alle 13:30 “Vasi comunicanti. L’arte è trasmissione di vissuti”;
  • Martedì 10 aprile dalle 9:30 alle 13:30 “La libertà di fluire delle parole. Lib(e)ri liberi”;
  • Giovedì 19 aprile dalle 9:30 alle 13:30 “Creatività e salute mentale: le esperienze”.

 

logoera mini

 


Opera in strutture pubbliche e private gestendo servizi residenziali e semiresidenziali tra cui Servizi Intermedi Residenziali (SIR) e Centri Diurni Riabilitativi /CDR) nell'Area Psichiatrica, nell'Area Dipendenze, Comunità di Accoglienza e Centri Diurni per Anziani.