KIN (ORO)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L'opera KIN (ORO) presentata ad ARTE RECLUSA/LIBERA ARTE, descritta in un video che ne ricostruisce il percorso creativo.

L’opera é un prodotto del laboratorio di arte condotto da nostri operatori presso il Centro Diurno di Riabilitazione Psichiatrica ‘LA FIERA DELL’EST” (ASL NAPOLI 1 CENTRO DISTRETTO 26). 

Kintsugi è una tecnica Giapponese che consiste nel trasformare le cicatrici in bellezza; quando si rompe un vaso non si butta, la ceramica fratturata si incolla e le ferite vengono riempite da oro.

L'oggetto diventa così unico, ognuno con le proprie ferite valorizzate dal metallo prezioso. L'evento traumatico quindi dopo un percorso di crescita può essere mostrato in tutta la sua bellezza.


Uno squarcio...poi il buio dell'anima
cocci di noi che vagano senza meta in cerca di una nuova vita
il vuoto inghiotte ogni cosa
quello che eravamo non siamo più
ma le ferite restano
come un ricamo che piano piano si trasforma in musica
nel nostro cuore...
risplendono come ORO

 

Progetto artistico: MARIANA TESTA
Riprese e montaggio: ARIANNA LAMBIASE
Musica: Gianluigi Vacca

logoera mini

 


Opera in strutture pubbliche e private gestendo servizi residenziali e semiresidenziali tra cui Servizi Intermedi Residenziali (SIR) e Centri Diurni Riabilitativi /CDR) nell'Area Psichiatrica, nell'Area Dipendenze, Comunità di Accoglienza e Centri Diurni per Anziani.